Mobilità all'estero

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con nota prot. n. 2787
/R.U./U 20 aprile 2011, sottolinea la validità dell’esperienza di mobilità studentesca
all’estero, formativa per la crescita personale dello studente e per l’acquisizione di
competenze interculturali (capacità di relativizzare le culture, di avere fiducia nelle
proprie qualità, di sviluppare responsabilità e autonomia per il proprio progetto di
vita e pensiero critico e creativo) coerenti con molte delle competenze chiave stabilite
dall’UE e con tutte le competenze di cittadinanza.

Nel file allegato sono date le indicazioni per:

  • Le domande di ammissione ai programmi di studio all’estero
  • Responsabilità
  • Ruolo del Consiglio di Classe
  • Permanenza all'estero
  • Ritorno in Istituto e reinserimento nella classe
  • Attribuzione del credito scolastico
  • Il recupero finalizzato all’acquisizione dei dati fondamentali per un
    corretto e proficuo proseguimento dell’anno scolastico
Allegati
Indicazioni anno all'estero